Assistenza condizionatori Roma ottimo.

Se succede che il condizionatore non lavora ti consigliamo di provare il servizio di assistenza condizionatori roma, un azienda tra le poche in tutta la città di Roma che offre un servizio  di assistenza condizionatori anche nella provincia di roma 24H.

L’azienda offre oltre all’assistenza sui condizionatori anche manutenzione, riparazioni, ricariche gas e pulizia filtri su condizionatori e climatizzatori di ogni marca e modello a Roma e provincia.

Naviga il sito assistenzacondizionatoriroma.net
Visita il sito assistenzacondizionatoriroma.net visita anche la pagina twitter e facebook

vota

su di noi ottimo.

Directory

Directory E-max

www.okdirectory.it

vota

Caldaie a gas e rischi per la salute, l’importanza della pulizia caldaia 5/5 (3)

E’ noto che le caldaie a gas svolgano uno svariato numero di funzioni all’interno della casa: in primis, assicurano il riscaldamento delle stanze. Poi, tramite il collegamento con i radiatori presenti nelle quattro mura domestiche, forniscono acqua calda sanitaria. Effettuare la pulizia caldaia, specie delle caldaie a gas, è un’operazione fondamentale, da far eseguire a tecnici esperti e specializzati, in modo da evitare rischi per la salute.

revisione caldaie roma

revisione caldaie roma

Partiamo dalla domanda “ogni quanto occorre effettuare la manutenzione della caldaia?”. In quanto addetti ai lavori, vi consigliamo di far eseguire le opportune verifiche una volta all’anno, meglio se a ridosso dell’inverno. Per maggiori informazioni, vi invitiamo a contattarci al numero in sovra impressione.

Tornando alla manutenzione delle caldaie, il controllo è incentrato su tre attività: la pulizia del bruciatore, il controllo dei fumi e la manutenzione ordinaria dell’impianto di riscaldamento. A seguito di queste tre operazioni, la vostra caldaia a gas sarà perfettamente funzionante. Non vi saranno rischi di salute per chi vive in casa. Il pericolo di tragedie domestiche, che purtroppo si verificano per trascuratezza della manutenzione della caldaia a gas e conseguentemente per fughe di gas, verrà scongiurato.

Inoltre, i consumi saranno ottimizzati. Un’accurata pulizia della caldaia a gas è sinonimo di funzionamento efficiente, di abbattimento dei costi e di eliminazione degli sprechi di acqua corrente. Ergo, pagherete di meno in bolletta. Va detto poi che le verifiche e i controlli di manutenzione, se fatti annualmente, riducono il minimo di guasti imprevisti che, oltre a costare di più, sono una vera e propria seccatura.

Perché è importante la pulizia della caldaia? Per allungarne la vita. Per evitare i danni dell’usura. Per evitare il rischio di incorrere in sanzioni. Occorre sempre rispettare le scadenze previste dalla legge, nei casi in cui la manutenzione della caldaia fosse obbligatoria.

In quanto tecnici professionisti del settore, certifichiamo sempre il nostro intervento di manutenzione ordinaria. Saremo noi a compilare la documentazione, necessaria a fini legislativi e da esibire a seguito di controlli degli enti locali di riferimento.

SE VIVI A ROMA E HAI UNA CALDAIA A GAS CONTATTACI SUBITO PER UNA REVISIONE E CONTROLLO FUMI IMMEDIATO!!!

vota

Detrazione fiscale caldaia a Roma tutto ciò che c’è da sapere 4.93/5 (14)

E’ da tempo che la sostituzione caldaia fa parte degli interventi su cui è possibile usufruire della detrazione fiscale. Nello specifico, ci riferiamo alla detrazione sul risparmio energetico (65%) e alla detrazione sulle ristrutturazioni edilizie (50%). Con l’articolo odierno, intendiamo approfondire la tematica detrazione fiscale a Roma.

Cosa c’è da sapere?

Partiamo con una domanda. La normativa sulle detrazioni consente di beneficiare in contemporanea di entrambe le detrazioni fiscali? La risposta è, purtroppo, “NO”. Ergo, quale delle due scegliere? Se si guardano i numeri, in molti opterebbero per la detrazione sul risparmio energetico, in quanto c’è un 15% di differenza. Tuttavia, occorre tenere conto di aspetti di tipo burocratico e tecnico.

detrazione fiscale caldaie a roma

detrazione fiscale caldaie roma

Quando è ammessa la detrazione fiscale sul risparmio energetico (65%)? Per immobili di ogni categoria, come case, negozi, laboratori, uffici e via dicendo.

Quando è possibile beneficiare della detrazione fiscale sul risparmio energetico (65%)? Occorre rispettare una delle due opzioni:

  1. La prima consiste nell’installazione di una caldaia a condensazione, con rispettiva messa a punto del sistema di distribuzione:
  2. La seconda consiste nell’installazione di una caldaia a biomassa

Gli adempimenti da rispettare sono i seguenti:

  • Conservare fatture e ricevute dei bonifici per le certificazioni della caldaia installata
  • Conservare le fatture e le ricevute dei bonifici per le detrazioni fiscali
  • Entro 90 giorni dalla fine dei lavori, occorre inviare la scheda informativa dell’intervento all’ENEA tramite sito internet
  • Conservare la ricevuta del codice CPID: l’invio effettuato all’ENEA indica che la relativa documentazione è stata correttamente trasmesse
  • Indicare nella dichiarazione dei redditi sia i dati catastali dell’edificio su cui è stato effettuato l’intervento che le spese sostenute

Sempre in riferimento al tema detrazione fiscale caldaia a Roma, passiamo ora ad approfondire la detrazione sulle ristrutturazioni edilizie (50%). Per quale tipologia di immobili è ammessa? Solo ed esclusivamente per abitazioni. Per quanto riguarda gli interventi su caldaie esistenti, la detrazione sulle ristrutturazioni edilizie è valevole sia per sostituire un pezzo che per ripararla (introducendo nuovi pezzi). Sono detraibili caldaie a biomassa, caldaie a camera stagna e caldaie a condensazione.

Cosa fare?

Durante la dichiarazione dei redditi, anche in questo caso, bisogna indicare le spese sostenute ed i dati catastali dell’edificio su cui è stato effettuato l’intervento.

I documenti da conservare e da mostrare nell’eventualità all’Agenzia delle Entrate sono:

  • Fatture
  • Ricevute di pagamento tramite bonifico
  • Titolo autorizzativo comunale
  • Ricevuta pagamento ICI/IMU

Devi installare una caldaia a Roma? Contattaci!!

vota

Caldaie a condensazione vantaggi e svantaggi 5/5 (3)

Oggi le caldaie a condensazione vanno per la maggiore in Italia, perché assicurano un rendimento termodinamico di oltre il 90% del combustibile usato. Il calore dei vapori di combustione e dei fumi viene recuperato, in modo da non farli disperdere nell’aria. In questo modo, la caldaia a condensazione consuma meno combustibile degli apparecchi tradizionali. Per questo motivo, vogliamo segnalarvi i loro punti di forza e di debolezza. Quali sono i vantaggi delle caldaie a condensazione? E quali gli svantaggi?

assistenza caldaie condensazione roma

caldaie condensazione roma

Partiamo dai vantaggi:

  • Affidabilità, costi ridotti di gestione e basse emissioni inquinanti: rispetto ad una caldaia tradizionale, i consumi si abbassano in media del 30%. Importante, però, è che la manutenzione dell’impianto non venga tralasciata e che l’edificio in questione risulti isolato termicamente. Per ciò che concerne le basse emissioni inquinanti, un ruolo molto importante lo gioca di sicuro il bruciatore a premiscelazione, in quanto abbassa i consumi di gas, oltre all’emissione di sostanza nocive che rendono l’aria insalubre: nello specifico, le emissioni di monossido di carbonio, con le caldaie a condensazione sono basse.
  • Rendimento costante nel funzionamento della caldaia: il merito spetta tutto al sistema di combustione delle caldaie a condensazione, La miscela di aria e di gas avviene tutta nel dispositivo ventilatore (controllo elettronico) e viene soffiata direttamente sul bruciatore.
  • Combinazione dell’azione delle caldaie a condensazione con l’azione del sistema solare termico: tutto questo è di cruciale importanza nella produzione di acqua calda sanitaria. Il fabbisogno energetico con questi modelli di caldaia di ultima generazione scende del 50%, se messe a confronto con e utenze di un’abitazione isolata dal punto di vista termico.
  • Incentivi: infine, tra i vantaggi delle caldaie a condensazione vanno conteggiati anche i certificati bianchi, ottenibili a seguito di verifica dell’Autorità dell’Energia Elettrica e del Gas. In più c’è anche il bonus fiscale per la riqualificazione energetica degli edifici, la cui introduzione è datata 2007 con quella che allora era nota come Legge Finanziaria (oggi Legge di Stabilità).

Passiamo ora agli svantaggi delle caldaie a condensazione.

  • Questi apparecchi sono contraddistinti da un elevato rendimento a temperature basse. Di conseguenza, occorre abbinarle a sistemi di riscaldamento a pannelli radianti a parete o a pavimento. Senza questo abbinamento, le prestazioni delle caldaie a condensazione non sono ottimali, nonostante funzionino comunque.
  • Le caldaie a condensazione poi costano più di quelle tradizionali. L’investimento è giustificato solo per chi ha a che fare con spese di riscaldamento alte. Ergo, conviene più nel Nord Italia che nel Sud Italia.
  • Maggiori verifiche: i controlli sulle caldaie a condensazione sono maggiori rispetto a quelli su apparecchi tradizionali non solo prima di essere commercializzate, ma anche dopo. Il monitoraggio in Italia viene effettuato dall’IMQ (ente nazionale nella valutazione della certificazione di prodotto, di sistemi di qualità e di gestione aziendali). Per la loro tecnologia green, la manutenzione deve avvenire regolarmente. Solo in questo modo, le caldaie a condensazione possono assicurare costantemente gli opportuni benefici ambientali.

Questi nel complesso i vantaggi e gli svantaggi delle caldaie a condensazione.

SE DEVI INSTALLARE UNA CALDAIA A CONDENSAZIONE A ROMA? CONTATTACI!

vota